Fediverso: cos’è, come funziona, caratteristiche ed esempi

Parlare di fediverso non è cosa semplice. In generale si intende come un insieme di server interconnessi capaci di dialogare tra loro. All’ interno, quindi, è possibile caricare e scambiare immagini, video, testi o applicativi senza essere legato a nessun account o ad un social particolare.

Prima di partire con la spiegazione, è utile sapere che il fediverso fa parte di una più grande categoria ancora poco conosciuta dal grande pubblico, ma che promette essere il futuro dell’era digitale.

Si tratta della Blockchain, una tecnologia che sfrutta le caratteristiche di una rete informatica. In questo modo, infatti, è possibile gestire, in modo univoco e sicuro, un registro di dati ed informazioni senza un’entità centrale di controllo.

Sicuramente, nel mondo del fediverso, Mastodon risulta essere il più conosciuto e diffuso network autogestito che utilizza proprio questo principio.

L’alternativa a Twitter, infatti, altro non è che una piattaforma gratuita che permette di creare un profilo ed interagire con altri utenti all’interno della rete.

Continuando con la lettura, avrai modo di approfondire ulteriormente l’argomento. In particolare, troverai informazioni su:

  • cos’è e come funziona l’universo federato;
  • quali sono le principali caratteristiche del fediverso
  • esempi di social network decentralizzati.

Per avere una conoscenza completa di cosa sia questa nuova frontiera del web e quali siano i suoi innumerevoli sbocchi lavorativi, ti consiglio di formarsi per diventare un professionista della blockchain.

Studiare attraverso master altamente qualificanti, infatti, può aprirti le porte a nuove opportunità di business molto competitivi.

Cos’è il fediverso

Il termine fediverso nasce dall’unione delle parole federation e universe, e designa una rete informatica tra server e applicazioni software che consente di scambiare informazioni attraverso uno stesso protocollo.

Devi sapere, infatti, che una delle caratteristiche dell’universo federato è quello di favorire l’interazione sui diversi social network autogestiti utilizzando una sola identità.

Questo è possibile in quanto il fediverso è composto da una serie di server indipendenti ma comunicanti tra loro a formare una grande rete.

Questo sistema, quindi, offre agli utenti una maggiore autonomia nel poter visualizzare, commentare ed interagire senza essere influenzati dai cookie, se non da quelli strettamente necessari.

In definitiva, la funzione del fediverso è quella di permettere agli utenti di connettersi tra loro ma senza avere un dominio o meglio un account a cui essere legato.

corso gratuito professioni blockchain

Iscriviti al Corso Gratuito e scopri come avviare una carriera come professionista Blockchain

REGISTRATI ORA GRATUITAMENTE

Come funziona il fediverso

La svolta determinata dall’universo federato consiste nella possibilità da parte degli utenti di poterne contattare altri  anche se questi non fanno parte dello stesso server o, per semplificare, dello stesso social.

Tutto questo è possibile perché i software che supportano il fediverso sono detti open source cioè software capaci di dialogare con altri.

Di seguito troverai step by step tutte le informazioni utili per capire al meglio il funzionamento dell’universo federato, affinché tu possa accedervi in tutta sicurezza e iniziare a interagire con gli oltre 6 milioni di utenti.

Identità

Per entrare nel fediverso è necessario creare un’identità. Per semplificare si potrebbe definire un profilo, anche se non si comporta come tale. Ciò accade perché una identità è libera di interagire con tutti i server collegati senza alcuna restrizione.

Per fare un paragone si potrebbe dire che le identità sono come gli indirizzi mail con i quali gli utenti possono comunicare tra loro indipendentemente dal provider di posta.

Per generare un’identità è necessario appoggiarsi ad una piattaforma e a un server, quest’ultimo infatti non è nient’altro che l’insieme di utenti che lo formano.

Quindi, essendo di proprietà dei singoli, i server stabiliscono essi stessi le policy da rispettare al suo interno, come ad esempio il divieto di pubblicare contenuti razzisti o discriminatori.

Chi non è d’accordo con le regole di quel server specifico è sempre libero di spostarsi su un altro senza perdere la propria identità e i propri follower.

Istanze

L’istanza è un server all’interno di una piattaforma open source (come ad esempio Mastodon) che permette all’utente di comunicare sia con altre istanze facenti parte della stessa piattaforma che al di fuori.

fediverso istanzePer poter utilizzare ed interagire con l’istanza, l’utente deve essere registrato con una identità, la quale è univoca per tutto il fediverso.

L’aspetto che ha il nome dell’utente che viene visualizzato anche dagli altri, assomiglia molto ad un indirizzo mail con l’unica differenza che la chiocciola si inserisce anche all’inizio del nome.

Ma come scegliere un’istanza? Una volta scelto il canale social decentralizzato, per creare l’identità è necessario individuare quelle che risultano attive. Per selezionare l’istanza più adatta al proprio profilo lascia che ti dia dei consigli:

  • non scegliere quella troppo piccola altrimenti corri il rischio che scompaia da un giorno all’altro;
  • individua quelle italiane o dell’Unione Europea in quanto più rispettose della privacy e delle diverse normative;
  • evita quelle troppo politicizzate e polarizzate in quanto a forte rischio di banno.

I protocolli di comunicazione

Per poter dialogare tra di loro, le piattaforme su cui si appoggiano i server hanno bisogno di un linguaggio comune per potersi comprendere, in pratica uno standard che permette di interagire tra di loro.

Il protocollo più utilizzato all’interno del fediverso è l’ActivityPub con il quale è appunto possibile ricevere ed inviare informazioni.

Nello specifico, il suo ruolo è quello di abilitare una serie di funzioni tipiche dei canali social attraverso delle API. Così facendo un server può comunicare in libertà con tutti gli altri presenti nella rete.

Ogni utente infatti ha a disposizione all’interno del server una inbox ed una outbox da utilizzare per interagire con tutti gli altri internauti.

Principali caratteristiche del fediverso

La realtà decentralizzata del fediverso si costituisce, quindi, come valida alternativa a quella dei social media tradizionali.

Ciò che differenzia l’universo federato, infatti, è soprattutto la salvaguardia della privacy degli utenti. Questo aspetto non è da poco visto che in Europa e quindi anche il Italia la tutela dei dati personali è regolamentata dal GDPR.

Devi sapere, infatti, che il fediverso rispetta la privacy perché dati e ricerche effettuate non sono monitorate da un sistema centralizzato.

Questo va ad analizzare i gusti e preferenze, mappando un profilo da poter utilizzare per proporre pubblicità ad hoc o portare l’utente a fare determinate scelte.

fediverso caratteristicheInoltre, un sistema federato e un sistema centralizzato come quello dei social differiscono poiché in una piattaforma proprietaria, centralizzata e chiusa come ad esempio Facebook o Twitter si è legati a loro senza alcuna possibilità di interagire all’esterno. Con il fediverso, invece, non ci sono limiti nel commentare o leggere post scritti su altri server.

Quindi il fediverso dà grande libertà in termini di interoperabilità. I contenuti da seguire, infatti, non sono scelti e filtrati da un algoritmo come avviene sui social tradizionali in base a ciò che viene visualizzato.

È l’utente stesso che decide cosa e in che modo scegliere o seguire un determinato argomento. In pratica è il singolo che stabilisce quali sono i contenuti e i post più interessanti.

Infine i server e le piattaforme sono autofinanziati, non hanno bisogno di monetizzare con gli annunci, ed è quindi per questo motivo che c’è la totale mancanza di pubblicità. L’interazione nel fediverso è libera da annunci, al contrario di ciò che accade invece per i social tradizionali.

Diventa un esperto sviluppatore blockchain in soli 3 mesi!

VAI AL CORSO

3 esempi di social network decentralizzati

Come già anticipato, il sistema decentralizzato del fediverso con i suoi server indipendenti, si sta piano piano imponendo come alternativa a tutte le piattaforme centralizzate più o meno conosciute.

Sicuramente la più nota piattaforma open source decentralizzata è Mastodon, molto simile a Twitter, e che ha conosciuto un boom di iscrizioni proprio in seguito all’acquisizione di quest’ultimo da parte di Elon Musk.

Ma ne esistono altre ancora poco conosciute e frequentate che si possono costituire come una valida alternativa per chi desidera distaccarsi dai social media tradizionali. Tra i più noti ci sono:

  • Friendica: si costituisce come una delle più valide alternative a Facebook sfruttando il protocollo ActivityPub. In qualità di spazio digitale decentralizzato, è gestito da sviluppatori indipendenti. Tra le sue caratteristiche c’è l’interoperabilità in quanto gli utenti hanno la possibilità di poter visualizzare contenuti di altre piattaforme all’interno del feed.
  • Pixelfed: alternativa a Instagram, presenta un’interfaccia con un feed cronologico. Consente l’elaborazione grafica delle foto grazie all’applicazione di filtri. Essendo una piattaforma decentralizzata, non ha pubblicità.
  • PeerTube: sorta di YouTube decentralizzato, consente la pubblicazione e condivisione di video tra i diversi server del fediverso.

Conclusioni

Gli spazi digitali del fediverso, quindi, si costituiscono come una nuova modalità di comunicazione online. Sebbene le piattaforme decentralizzate presentino diversi vantaggi rispetto ai social tradizionali, come ad esempio la tutela della privacy, è opportuno anche tenere d’occhio possibili aspetti negativi.

Tra questi certamente c’è l’assenza di compagnia data dalla difficoltà di trovare amici o conoscenti all’interno dei vari fediversi. Ma questo non deve comunque scoraggiare chi si sente pronto ad entrare a far parte dell’universo federato.

Inoltre, la mancanza di regole sottoscritte non deve incoraggiare azioni finalizzate alla disinformazione o altro. In conclusione, il fediverso dovrebbe essere visto come una nuova opportunità per un ritorno all’uso intelligente della tecnologia presente nel web.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Annapasqua Logrieco

Annapasqua Logrieco

Storica dell’arte, ho maturato una pluriennale esperienza nelle public relations. Sono determinata, volitiva e alla continua ricerca del mio posto nel mondo. Per questo ho maturato la necessità di riqualificarmi professionalmente, vedendo nel digitale e nel content marketing la possibilità di potermi esprimere al meglio, facendo mie tecniche, consigli e strategie per creare contenuti d’interesse.

REGISTRATI ORA!!!

corso blockchain jobs gratuito 600x600

CHIEDI COME DIVENTARE PROFESSIONISTA DELLA BLOCKCHAIN

Recensioni Digital Coach su Google

SCARICA L'EBOOK

Ebook Professioni Digitali

QUALE PROFESSIONE SCEGLIERE?

Fai il Test sulla Tua Professione ideale




0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *